skip to Main Content
3 Giorni A Porto: Mini Guida Della Città

3 giorni a Porto, tra azulejos, pasteis de nata e tante salite.

Porto, terza città più popolata del Portogallo, capital do Norte e famosa per il suo omonimo vino. Tutto qui? No, non solo, Porto mi ha stupita con le sue viste mozzafiato, le sue spiagge affacciate sull’oceano e le sue case colorate.

Eccoti qualche consiglio su cosa vedere (e cosa mangiare) in un weekend a Porto.

PASSEGGIA SULLA RIBEIRA

La Ribeira, il quartiere che costeggia il fiume Douro, è il cuore di Porto. Disseminata di bar e ristoranti, è la zona più turistica, ma anche una delle più caratteristiche, con le sue case dalle pareti colorate.

L’atmosfera qui ti riporta indietro nel tempo, all’epoca dei grandi navigatori. Quasi mi aspettavo di vedere da un momento all’altro un grosso vascello salpare verso le Americhe.

piazza quartiere ribeira Porto

case colorate Porto

Travel tip: Per spostarsi a Porto si può acquistare un biglietto cumulativo del costo di € 4,15 valido 24 ore, che permette di usufruire di tutte le linee della metropolitana, autobus e di alcuni treni regionali. È sicuramente una soluzione comoda ma non indispensabile, le attrazioni principali non sono lontane l’una dall’altra ed è possibile raggiungerle tutte muovendosi a piedi, che per me è il modo migliore per scoprire una città. Considera però che Porto è tutta un sali-scendi, quindi già il secondo giorno ti ritroverai con dei polpacci d’acciaio.

VAI A CACCIA DI AZULEJOS

Gli azulejos, ovvero le piastrelle azzurre che decorano le facciate di chiese e case, si possono trovare in tutta la città. Le donano un aspetto di lusso decadente, ricordo di un passato di ricchezza e sfarzo. Contrariamente a quanto si può pensare, la parola azulejo non deriva dal portoghese “azul” (azzurro) ma è di origine araba e significa “tessera di mosaico”. Questo tipo di decorazione infatti era inizialmente utilizzata dagli Arabi per decorare i pavimenti, e ha cominciato a diffondersi in Portogallo dal XV secolo.

I luoghi più famosi dove ammirarli sono la stazione di São Bento, l’Igreja do Carmo e l’Igreja de Santo Ildefonso, ma davvero, la bellezza di Porto è che ovunque ti girerai troverai case decorate nei modi più fantasiosi.

stazione di sao bento porto

RILASSATI AI JARDINS DO PALÁCIO DE CRISTAL

C’è un posto perfetto per riposarsi dopo una bella camminata su e giù per le vie della città: sono i giardini di cristallo. Un giardino molto curato, con varie zone dedicate a piante esotiche, roseti e piante medicinali.

La particolarità del parco, oltre che offrire una bellissima vista sul fiume, è quella di ospitare una colonia di pavoni che vagano liberi.

giardini del palazzo di cristallo

pavone nei giardini del palazzo di cristallo

SCOPRI BOMBARDA: IL QUARTIERE DELLE ARTI

Non lontano dai giardini do Palácio de Cristal si trova il quartiere delle arti di Porto: una zona molto carina, piena di gallerie d’arte, street art e artisti di strada.

quartiere di bombarda porto

FAI UN SALTO A GAIA

Gaia è la città gemella di Porto, la si raggiunge attraversando uno dei ponti che oltrepassano il Douro. È famosa per le cantine di vino, ce ne sono moltissime dove poter fare degustazioni di tutte le varietà prodotte in questa regione. Il vino più conosciuto è proprio il Porto.

Il mio consiglio è di andarci piano, e accompagnare la degustazione con degli assaggi del tipico baccalà. Il Porto è un vino molto denso e liquoroso, ha almeno 19 gradi e ne bastano due bicchieri per cantare allegramente.

vista di Porto da Gaia

GITA FUORI PORTA A MIRAMAR

Se ti va di esplorare anche i dintorni di Porto, ti consiglio una gita in giornata nelle spiagge a sud di Gaia. La mia preferita è Miramar.

spiaggia di Miramar

Per arrivarci prendi il treno dalla stazione di Campanhã e in 20 minuti eccoti al mare. Da Miramar puoi seguire la passerella che costeggia le spiagge e risalire verso il fiume fino ad arrivare alla riserva naturale dell’estuario del Douro.

SALI SUL MIRADOURO DA VITORIA

I miradouros sono le terrazze panoramiche da cui osservare il fiume e i tetti rossi della città. Porto ne è piena, basta arrampicarsi su di qualche scalinata e la vista è assicurata. Io ti consiglio il miradouro da Vitoria, io ho visto il tramonto da qui ed è stato davvero uno spettacolo.

tramonto dal miradouro Porto

VISITA IL MERCADO DO BOLHAO

È il mercato alimentare più grande e antico di Porto, ma purtroppo non ci sono potuta andare, al momento infatti è chiuso per lavori di ristrutturazione.

ABBUFFATI DI PASTEIS DE NATA

pastel de nata Porto

Fra me e questi dolcetti tipici portoghesi è nata una storia d’amore. Ne avrò mangiati almeno una decina in tre giorni, per fortuna che Porto è piena di scale! Ho amato tutta la pasticceria portoghese, più pesante di quella italiana (gli impasti sono molto più carichi di uova, burro e zucchero) ma assolutamente buonissima e varia. A parte il pastel de nata, che è il dolce di bandiera, ti consiglio di provare le queijiadas (tortini ripieni di formaggio e aromatizzati alla cannella) e i croissants.

Porto mi ha dato l’impressione di una città tranquilla e a misura d’uomo, economica, ancora non troppo invasa dai turisti, a differenza della vicina Lisbona, ma comunque una città attiva e ricca di attrazioni. Consigliata per un weekend low-cost alla scoperta del Portogallo.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo!

This Post Has 8 Comments
  1. Bellissimo! Sto cercando di organizzare un viaggio in Portogallo da diverso tempo e spero di riuscire ad andarci presto. I Pasteis li ho assaggiati in un negozio portoghese in Francia e sono meravigliosi!!!!

  2. Ad agosto farò il giro del Portogallo con mio marito e atterreremo proprio a Porto. La tua miniguida ci sarà d’aiuto per farci un’idea di cosa vedere i primi giorni.

  3. Grazie per i consigli Angela! 🙂 Ho visitato il Portogallo per la prima volta lo scorso autunno limitandomi a Lisbona e dintorni. Mi è piaciuto così tanto che Porto sarà sicuramente una delle prossime mete.

    1. La mia prossima meta sarà Lisbona invece! 😉 buon viaggio e spero i miei consigli ti saranno utili 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 giorni a Porto: mini guida della città