skip to Main Content
Menù

I’m like a bird

I’ll only fly away

I don’t know where my soul is

I don’t know where my home is

 

Yup, that’s me!

Mi chiamo Angela, nata a Padova, classe ‘92 e sono convinta che Nelly Furtado abbia scritto quella canzone proprio pensando a me. Sono uno spirito libero, una sognatrice alla continua ricerca di sè.

Mi piace fare tante cose ma non sono appassionata di nulla, anzi se devo proprio pensare a qualcosa che mi piace tanto fare è cambiare. Cambiare casa, cambiare lavoro, cambiare orizzonti, conoscenze, cibi, mi piace cambiare, ecco. E andare alla scoperta. Sarà per questo che quando viaggio sono all’apice della mia felicità. Quando viaggio tutto è nuovo, è un meravigliarsi di continuo, è uno stupirsi delle piccole cose quotidiane.

Il mio viaggio è iniziato dopo le superiori, quando ancora mi sentivo persa e non sapevo che strada prendere, così mi sono buttata alla cieca in un’avventura che mi ha portato prima in Egitto, poi in Australia, nel Sud-Est Asiatico, a Londra ed infine a Milano, passando per una laurea in lingue. Ho viaggiato prima sola, poi con amici ed infine con il mio ragazzo con il quale gironzolo per il mondo da ormai 7 anni (santo Will).

Ho fatto vari tipi di lavoro, da barista a web designer, da lavorare in una no-profit internazionale a gelataia e ogni esperienza mi ha insegnato tantissimo.

Oggi ho 27 anni e non ho ancora smesso di sognare, infatti scrivo questo testo con in tasca un biglietto sola andata per l’Australia.

Whose World is This?
The World is Yours

L’idea di aprire questo blog è nata durante il mio viaggio zaino in spalla nel Sud-Est Asiatico.

Per la prima volta ho potuto vedere da vicino una realtà completamente diversa dalla nostra società occidentale.

In Thailandia, Indonesia e Malesia, ho toccato con mano come il turismo di massa stia distruggendo questi luoghi bellissimi ma fragili. Mi sono resa conto di quanto lontano possano arrivare i danni causati dal nostro sistema consumistico occidentale.

Allo stesso tempo però, ho realizzato che ognuno di noi, se vuole, ha il potere di cambiare le cose.

Per questo, ho deciso di iniziare personalmente un percorso di vita più green, minimalista e sostenibile possibile, perché il mondo è nostro, abbiamo il privilegio di poterci vivere e il dovere di prendercene cura.

WWIT è la mia filosofia di viaggio:

Di chi è questo mondo?

IL MONDO È TUO, VIAGGIA

Per quanto ci provi non riesco ad immaginarmi tutta la vita nello stesso posto.

Ci sono troppe cose da vedere, luoghi da esplorare, amici da incontrare, cibi da assaggiare.

La sensazione di essere appena scesi dall’aereo e non sapere che cosa ti aspetta è adrenalina pura.

Ogni luogo in cui vivi ti regala emozioni diverse, è come se ogni volta che riparti per una nuova destinazione potessi ricominciare da zero e riscrivere la tua vita, è uno dei motivi per cui amo tanto viaggiare: non c’è passato, ma solo presente e futuro.

IL MONDO È TUO, PRENDITENE CURA

Chi viaggia ha una grande responsabilità, sia verso l’ambiente nel quale si muove, sia nei riguardi delle popolazioni locali. Troppe volte paradisi naturali vengono deturpati da un inquinamento selvaggio e troppi luoghi vengono distrutti dal turismo di massa, che sconvolge gli equilibri naturali e finisce con il consumare il luogo originario fino a renderlo irriconoscibile.

È per questo che fortunatamente si parla sempre di più di turismo responsabile: un modo di viaggiare sostenibile, che non danneggia il luogo in cui si viaggia ma, al contrario, protegge l’ambiente e diventa una risorsa per la popolazione locale.

In questo modo il viaggio diventa un momento di incontro positivo fra due culture e ne beneficiano sia chi lo intraprende sia chi accoglie il visitatore nella sua terra.

IL MONDO È TUO, CONOSCILO

Non fermarti all’apparenza, sotto la superficie c’è molto di più. Le usanze di un popolo possono sembrarti assurde a volte, ma solo perché le stai giudicando secondo la tua cultura.

Per questo quando si viaggia è importante avere la mente aperta e disposta ad imparare, solo una volta che avremo compreso in profondità il perché di un certo comportamento, allora potremo decidere se condividerlo o meno.

E poi, la bellezza del viaggio è proprio incontrare persone che vivono dall’altra parte del mondo e scoprire che sì, siamo diversi, ma in fondo abbiamo anche tantissime cose in comune.

 

IN QUESTO BLOG TROVERAI:

storie, iniziative, notizie riguardo turismo sostenibile e  progetti di volontariato

racconti ed informazioni sui paesi che ho visitato

 

GRAZIE PER ESSERE QUI E BUONA LETTURA!

Back To Top